Gae Aulenti, orgogliosa milanese d’adozione, responsabile della ristrutturazione dello Spazio Oberdan e del tanto discusso “Ago e filo” di piazzale Cadorna. Disse no in ogni modo alla trasformazione della città nella Milano da bere e fu acerrima nemica del deleterio craxismo. Un grande architetto, un modello.

Gae Aulenti, orgogliosa milanese d’adozione, responsabile della ristrutturazione dello Spazio Oberdan e del tanto discusso “Ago e filo” di piazzale Cadorna. Disse no in ogni modo alla trasformazione della città nella Milano da bere e fu acerrima nemica del deleterio craxismo. Un grande architetto, un modello.

Questo è stato postato 1 anno fa. Ha 6 note. .
  1. turnercris ha rebloggato questo post da casedellavetra
  2. postato da casedellavetra